Ti trovi qui:Home»Servizi Sociali»Sfratto per morosità

Sfratto per morosità

E’ pubblicato l’avviso per l’accesso al contributo per la prevenzione dell’esecutività degli sfratti per morosità, in conformità alla Deliberazione di Giunta Regionale Toscana n. 1240 del 22 novembre 2021, a seguito della deliberazione di Giunta Comunale n. 22 del 17.02.2022.
E’ stata, pertanto, attivata nuovamente la misura straordinaria volta a prevenire l’esecuzione degli sfratti per morosità, riguardanti le famiglie che versano in condizione di temporanea difficoltà, anche a causa dell’emergenza COVID in corso, con conseguente significativa riduzione reddituale del nucleo familiare.
E’ possibile accedere al contributo utilizzando esclusivamente il modulo di domanda on-line, disponibile sul sito del Comune di Monteroni d’Arbia.
Si dovrà accedere al sito www.comune.monteronidarbia.siena.it, alla sezione “Servizi on line”, “Istanze Servizi Sociali”, “Contributo sfratti per morosità” compilando il modulo “Contributo sfratti per morosità” e allegando i documenti richiesti.
Occorre poter dimostrare una perdita o sensibile diminuzione della capacità reddituale nella misura di almeno il 25% connessa al peggioramento della condizione economica generale. In particolare possono essere ammessi al contributo nuclei familiari nei quali siano presenti componenti in possesso di contratti di lavoro saltuari o atipici o in condizioni di particolare fragilità (famiglie monoparentali, pensionati, presenza di portatori di handicap) per i quali l’erosione del potere d’acquisto comporti una effettiva e documentata difficoltà di sostentamento, oppure  per le altre casistiche elencate nell’Avviso.
Occorre inoltre essere in possesso di un reddito ISE riferito all’ultima dichiarazione reddituale disponibile non superiore a Euro 35.000,00 e valore I.S.E.E riferito al periodo post evento che ha determinato la morosità incolpevole non superiore al limite di accesso all'ERP – Euro 16.500,00; un patrimonio mobiliare non superiore ad Euro 15.000,00=,  possedere i requisiti contenuti nell’Avviso pubblicato sul sito.
La cifra erogabile al proprietario dell’alloggio, che all’uopo dovrà fornire all’Ente Gestore i propri estremi bancari, deve essere determinata dal Comune sulla base dell’importo pari alla morosità pregressa, comprensivo dell’ammontare delle spese ed interessi legali reclamati (fino ad un limite di 500 Euro) ricavabile dalla documentazione relativa allo sfratto, con un tetto massimo di Euro 8.000,00=. E’ questo, infatti, l’importo massimo da destinare ai soggetti sottoposti a provvedimento di sfratto per i quali il locatore acconsente di interrompere l’iter procedurale e rinunciare all’esecutività dello stesso.
Nel caso in cui il tentativo di conciliazione con il locatore abbia esito negativo, è possibile utilizzare il contributo come fondo di garanzia finalizzato alla stipula di un nuovo contratto di locazione per altro alloggio, in questo caso l’importo del contributo sarà pari a tre mensilità del nuovo contratto, fino ad un massimo di Euro 2.000,00=

 

 

Avviso 2022 prevenzione esecutività sfratti per morosità  ico pdf

Salva
Gestione Preferenze Cookies
Il sito utilizza cookies di Analisi (Web Analytics Italia) Privacy-Policy
Accetta tutto
Rifiuta tutto
Analytics
Strumenti utilizzati per analizzare i dati per misurare l'efficacia di un sito web e per capire come funziona.
Web Analytics Italia
Accetta
Rifiuta