Ti trovi qui:Home»Itinerari

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi proseguire accetta i cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Primo Percorso



San Fabiano - podere Madonna - torrente Biena - poderi Panìco e San Bartolomeo - Casilea - podere San Giovanni - Barbiano - Ponzano - Ponzanello  

Il percorso, che si snoda su strade poderali a fondo battuto, non presenta particolari difficoltà. La strada è piana e soltanto nell'ultima parte si risalgono le colline cretose lungo un sentiero campestre. Da Monteroni si prende la strada ascianese e, dopo aver passato il ponte sull'Arbia, ci si incammina per San Fabiano (girare a sinistra al bivio di Capanneto). Si segue il fiume fino al castello e da qui ci si inoltra nella zona collinare e si gira a destra verso il podere Madonna. Il paesaggio cambia avviandosi verso morbidi crinali che scendono al torrente Biena. Lasciati i poderi Panìco e San Bartolomeo, si prosegue verso Casilea svoltando a sinistra. Si tocca il podere San Giovanni e si raggiunge, in quota, Barbiano. Da questa posizione si gode la vista del monte Amiata a sud e di Siena a nord ovest. Tornando indietro si va ad imboccare la strada poderale che, dopo aver toccato Ponzano e lasciato sulla collina, a destra, Ponzanello, torna verso San Fabiano. Si staglia in lontananza la mole della grancia di Cuna. San Fabiano Il grande castello, ben riconoscibile per le torrette neogotiche. La chiesa dedicata al santo, di origine altomedievale.

primopercorso