Ti trovi qui:Home»Avvisi»ELEZIONI EUROPEE ESERCIZIO DEL DIRITTO DI VOTO DEI CITTADINI COMUNITARI

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi proseguire accetta i cookie. Per saperne di piu'

Approvo
Giovedì, 07 Febbraio 2019 16:07

ELEZIONI EUROPEE ESERCIZIO DEL DIRITTO DI VOTO DEI CITTADINI COMUNITARI

Entro il 25 febbraio 2019 i cittadini dell’Unione, che intendano partecipare all’ Elezione dei rappresentanti dell’Italia al Parlamento europeo, devono presentare al Sindaco una domanda di iscrizione nella apposita lista elettorale aggiunta, (art. 2, n. 1, del D.L. n. 408/1994, conv. con modificazioni dalla legge n. 483/1994).

Nella domanda (art. 2, n. 1, del D.L. n. 408/1994, conv. con modificazioni dalla legge  n. 483/1994). devono essere espressamente dichiarati:

  1. la volontà di esercitare esclusivamente in Italia il diritto di voto;
  2. la cittadinanza;
  3. l'indirizzo nel comune di residenza e nello Stato di origine;
  4. il possesso della capacità elettorale nello Stato di origine;
  5. l'assenza di un provvedimento giudiziario, penale o civile, a carico, che comporti per lo Stato di origine la perdita dell'elettorato attivo.

Eventuali domande pervenute successivamente non potranno essere accolte.

I cittadini dell’Unione già iscritti nelle liste aggiunte in occasione delle precedenti Elezioni europee possono esercitare il diritto di voto per i membri del Parlamento Europeo spettanti all’Italia senza dover presentare una nuova istanza.

L’eventuale trasferimento di residenza di cittadini dell’Unione già iscritti nelle liste aggiunte del Comune di emigrazione determina l’iscrizione d’ufficio nelle liste aggiunte del Comune di nuova residenza

Condividi

Ricerca Avviso