Ti trovi qui:Home»Aree Tematiche»Comunicati»Arriva Pop! Festival: teatro e dintorni all’aperto in Val d’Arbia

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi proseguire accetta i cookie. Per saperne di piu'

Approvo
Venerdì, 27 Agosto 2021 15:44

Arriva Pop! Festival: teatro e dintorni all’aperto in Val d’Arbia

2 settimane di teatro, circo, letture animate, laboratori per bambini, trekking e altro ancora nel programma di Pop! Festival, manifestazione ideata e organizzata da Straligut Teatro con il contributo del Comune di Monteroni d’Arbia

Un festival diffusoche abiterà tutto il territorio del Comune di Monteroni d'Arbia: oltre al capoluogo gli eventi si svolgeranno anche a Cuna, More di Cuna, Ponte a Tressa, Suvignano e Ville di Corsano a partire dal 30 agosto e fino al 12 settembre.

“Il nostro territorio torna a produrre e consumare cultura – interviene il sindaco di Monteroni d'Arbia Gabriele Berni - Dopo i difficili mesi della pandemia possiamo finalmente fruire di un'offerta culturale ben congegnata e diretta da Straligut che ha pensato una serie di appuntamenti all'aperto per salutare il ritorno in scena e la fine della stagione estiva. Naturalmente è bene ricordare che non siamo fuori pericolo, il virus c'è ancora ma piano piano grazie ai vaccini, al distanziamento e a tutti gli accorgimenti che stiamo perdendo possiamo pensare di riprendere alcune delle attività che un tempo erano il fondamento e l'orgoglio del nostro territorio, tra queste, non ultime, le proposte teatrali di Straligut”.

“Quando abbiamo progettato Pop Festival – racconta il direttore artistico di Straligut Fabrizio Trisciani- lo abbiamo immaginato come un fuoco d'artificio di fine estate con al suo interno tutte le paure, le incertezze, le speranze di questo periodo. Che esplodono, in cielo. E noi le guadiamo a bocca aperta.

Vorremmo che Pop! fosse una festa popolare aperta a tutti: bambini, famiglie, spettatori abituali e semplici curiosi. Un rito propiziatorio con tanti spettacoli e attività e con un'attenzione speciale verso due tematiche che ci stanno a cuore: ambiente e legalità”.

E’ anche il contributo di alcuni sponsor a rendere possibile il festival: Acquedotto del Fiora, Estra, Sei Toscana, Zurich Agenzia di Trisciani e Bonucci.

Un cartellone di eventi all'aperto che coinvolgerà artisti del territorio e compagnie provenienti da tutta Italia e non solo: si comicia con un doppio appuntamento a ingresso libero lunedì 30 agosto; alle 18.30 presso l’area verde del Nuovo Borgo di Cuna: “Che fine ha fatto il leone codardo?”, una lettura/spettacolo per bambini a cura di Alice Bellini, realizzata nell’ambito del progetto “Il teatro che oltrepassa i confini” col sostegno di Cesvot; sempre il 30, alle 21.30 nella piazza della Grancia di Cuna c’è “OZz” di Kanterstrasse/Straligut/Blanket Studio: la celebre storia di Dorothy e dei suoi amici in un’opera digitale e interattiva che unisce teatro, cinema e videogame. Martedì 31 agosto ci si sposta a Monteroni d’Arbia: alle 18.30 presso il giardino del Supercinema “Facciamo finta che...”, laboratorio teatrale gratuito a cura di Alice Bellini; alle 21.30 il primo appuntamento al Parco della Gora, sede principale della manifestazione: “Andemm” di Freakclown è un divertente spettacolo circense (finalista In-Box Verde 2021), adatto a grandi e piccoli, che miscela giocoleria, equilibrismo, acrobatica con una forte impronta comica. Mercoledì 1 settembre Pop! arriva al parco di More di Cuna con “Diario di una ecoschiappa”, una lettura animata a tematica ecologica dedicata ai più piccoli, realizzata da Giulia Fanetti e Martina Anselmi in collaborazione con gli “Amici delle More” e della Biblioteca Comunale di Murlo. Location molto suggestiva per l’appuntamento di giovedì 2 settembre alle 21.30 (ingresso libero): nel boschetto della Tenuta di Suvignano andrà in scena “Loro” di Maurizio Patella/Straligut, la storia “vera” del caso Zanfretta, il più famoso rapimento alieno in Italia. Venerdì 3 settembre si torna al Parco della Gora per la particolare versione de “Il Gatto e la Volpe – Aspettando Mangiafuoco” del Teatro del Cerchio e sempre alla Gora sabato 4 settembre alle 21.30 Mumble Teatro porta in scena “Così lontano, cosi Ticino – Cronaca da NN”, spettacolo finalista In-Box 2019: uno sgangherato tentativo di sequestro di Mina è al centro di questa commedia noir che riflette in maniera originale sul razzismo. Domenica 5 settembre è tempo di immergersi nella natura: il “Trekking di Suvignano” (partenza alle 9, prenotazione obbligatoria, max 25 persone) permetterà di approfondire la storia di questo bene confiscato alla mafia passeggiando tra le campagne con Siena e l’Amiata sullo sfondo.

Lunedì 6 settembre alle 21.30 a Ville di Corsano replica a ingresso libero di “OZz”, in collaborazione con il Circolo Arci Colibrì e martedì 7 settembre alle 21.30 al Parco della Gora Teatro Elettrodomestico ci racconta “L’altro giorno” permettendoci di osservare da vicino, con ironia, le assurdità, le ingiustizie e le contraddizioni della nostra vita. Mercoledì 8 settembre alle 18.30 presso il giardino del Supercinema replica a ingresso libero del “Diario di una ecoschiappa” sempre in collaborazione con la Biblioteca comunale di Murlo mentre in serata, alle 21.30, alla Gora c’è “Niccolai in mondovisione”: Fabrizio Passerotti racconta lo scudetto del Cagliari 1969/70 come fosse un mito antico che racchiude il riscatto di un intero popolo; l’evento è realizzato con la collaborazione del circolo “Peppino Mereu – Siena”. Si torna a Suvignano giovedì 9 settembre alle 21.30 per “Dolmezia” di Straligut, con Anna Amato (ingresso libero): una scorribanda nella Toscana rinascimentale in una commedia grottesca e decisamente poco oleografica. Altro appuntamento per famiglie venerdì 10 settembre agli impianti sportivi di Ponte a Tressa: alle 18.30, nell’ambito della Fiera a Tressa organizzata dalla Cooperativa Culturale di Ponte a Tressa c’è “Kanu” di Piccoli Idilli, spettacolo vincitore di In-Box Verde 2019; la leggendaria nascita del fiume Niger è al centro di questo fiabesco racconto accompagnato da musica dal vivo (ingresso libero); l’evento è realizzato anche in collaborazione con l’A.S.D Tressa e il Gruppo Scout Agesci Monteroni 1. Sabato 11 settembre alle 21.30 Margherita e Vittorio Gravagna mettono in scena “Sogni a orecchie aperte” coinvolgente spettacolo per pianoforte e voce improvvisato sulla base degli input provenienti dal pubblico. Si chiude il 12 settembre alle 16.30 con il “Trekking d’acqua, tabacco e pannocchie” (prenotazione obbligatoria, max 25 persone), camminata alla scoperta delle vocazioni agricole della Val d’Arbia e con l’ultima replica a ingresso libero di “OZz” alle 21.30 al Parco della Gora.

Pop! Festival, oltre al sostegno e il patrocinio del Comune di Monteroni d’Arbia, al contributo degli sponsor e alle tante collaborazioni con le realtà associative e culturali sopra citate, ha il sostegno della Regione Toscana e del Ministero della Cultura.

Tutti i giorni di spettacolo presso il Parco della Gora sarà presente un punto ristoro a cura del bar Capriccio dalle 18 alle 23.30.

Tutti gli eventi saranno realizzati rispettando le vigenti normative anti-Covid.

Per info e prenotazioni: 3711618585 (anche whatsapp) – www.straligut.it

Straligut è un residenza artistica e culturale riconosciuta dalla Regione Toscana. Fa parte di R.A.T., coordinamento delle residenze artistiche toscane.

Info press | Francesco Perrone | francQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | 3929010293

 

Condividi