Ti trovi qui:Home»Aree Tematiche»Comunicati»Riaperto il ponte di Lucignano d'Arbia

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi proseguire accetta i cookie. Per saperne di piu'

Approvo
Giovedì, 07 Novembre 2019 16:57

Riaperto il ponte di Lucignano d'Arbia

Berni:  "Uno dei tanti interventi che abbiamo concluso in questi anni fra gli oltre 10.000.000 di euro di investimenti e tanti altri importanti sono in corso sulla messa in sicurezza del territorio e sugli edifici scolastici a dimostrazione che Monteroni ha voltato pagina e cambiato passo"


Riapre la normale viabilità sul ponte di Lucignano, ceduto nella primavera del 2018, che collega l'abitato della frazione di Lucignano d'Arbia alla rotonda sulla Cassia nella zona di Monteroni sud. “Dopo il cedimento del ponte abbiamo immediatamente chiuso la strada e messo in sicurezza la struttura, - spiega Gabriele Berni sindaco di Monteroni d'Arbia - abbiamo poi curato nel tempo le  alternative di viabilità per gli abitanti verso Monteroni e la via Cassia. Parallelamente abbiamo, in collaborazione con l’Amministrazione provinciale, seguito le procedure per l’individuazione delle risorse necessarie per il rifacimento e le varie procedure per la realizzazione dei lavori. Adesso, finalmente, i lavori sono conclusi e la viabilità di Lucignano tornerà nella normalità come anche i servizi del trasporto pubblico che riprenderanno il passaggio dentro l’abitato di Lucignano”.

I lavori sono durati più del previsto, ma oggi, a seguito di importanti investimenti, reperiti in parte anche con le entrate dai verbali per le violazioni al codice della strada, l'amministrazione può inaugurare un'infrastruttura completamente rinnovata.

“Sono molti gli investimenti fatti sulla viabilità del nostro territorio ed il ponte è uno di questi – continua il sindaco Berni - un'opera fondamentale ed una operazione non prevista per la quale abbiamo trovato i fondi necessari in tempi brevi. Parlando solo di Ponti sono dieci quelli sui quali siamo intervenuti in questi anni di esperienza amministrativa, equivale a dire che in cinque anni siamo dovuti intervenire su un patrimonio realizzato nell’arco dei decenni, nel corso della storia del nostro territorio. La mia amministrazione si è trovata spesso a dover fronteggiare emergenze dovute ai fenomeni atmosferici (come l'ultima alluvione) ma anche alla negligenza operativa e politica delle amministrazioni precedenti nei confronti della manutenzione idraulica del territorio e delle sue infrastrutture principali che a fatto la sua parte nell’obbligarci a fare molti interventi sui quali era necessario intervenire già da tempo. Siamo consapevoli che ci vorranno anni per recuperare tutto quello che non è stato fatto da chi, fortunatamente, oggi siede all'opposizione e non sa fare altro che chiedere l'istituzione di commissioni consiliari, senza confrontarsi davvero con la realtà pratica ed i bisogni del territorio. Noi, nonostante le difficoltà della burocrazia, delle procedure e dei vincoli di bilancio ci concentriamo sui fatti più che sulle parole, consapevoli che il nostro territorio ha bisogno di tanta attenzione”.

“Con la burocrazia attuale – conclude il Sindaco – realizzare e completare un’opera pubblica è diventata purtroppo quasi una eccezione . Con questo intervento noi abbiamo raggiunto un’altro obiettivo importante che ha visto anche un intervento più complessivo di riqualificazione dell’area nel suo insieme attraverso anche il rifacimento di tutto il tratto di asfati nel centro abitato di lucignano e la sistemazione della rotatoria all’ingresso di Monteroni che regala a tutti coloro che passano dal nostro paese un’accoglienza diversa per queste cose devo ringraziare rispettivamente l’Amministrazione Provinciale ed Arbia Servizi. Questo rappresenta uno dei tanti interventi che abbiamo concluso in questi anni fra gli oltre 10.000.000 di euro di investimenti e tanti altri importanti sono in corso sulla messa in sicurezza del territorio e sugli edifici scolastici a dimostrazione che Monteroni ha voltato pagina e cambiato passo”.

Condividi