Ti trovi qui:Home»Aree Tematiche»Comunicati»Ecco il primo Piano di Protezione Civile: “Una fotografia originale delle specificità del nostro territorio”

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi proseguire accetta i cookie. Per saperne di piu'

Approvo
Domenica, 31 Marzo 2019 11:39

Ecco il primo Piano di Protezione Civile: “Una fotografia originale delle specificità del nostro territorio”

Adottato dal consiglio comunale di Monteroni d'Arbia il documento fondamentale per creare una comunità più resiliente e per agire in caso di calamità ed allerte sul territorio

Il Piano di Protezione Civile del Comune di Monteroni d'Arbia, piano intercomunale con i Comuni di Buonconvento e Rapolano Terme adottato nella seduta del 28 marzo del Consiglio comunale con i voti favorevoli del gruppo di maggioranza e del gruppo dei cinque stelle, assente il gruppo della lista UPM, è il documento che contiene, partendo dall’analisi dei rischi e delle necessità del territorio, le informazioni e le indicazioni mediante le quali tutti i soggetti chiamati ad intervenire nella gestione degli eventi calamitosi sul territorio, possono operare con massima efficacia, coordinamento ed efficienza al fine di garantire la sicurezza delle persone, degli animali e di tutta l'economia territoriale 

“Con l’adozione di questo piano tutto il territorio di Monteroni si dota di un documento molto importante – spiega il sindaco Gabriele Berni – non abbiamo solo seguito in maniera precisa e puntuale la recente normativa, ma siamo riusciti ad andare oltre producendo un documento vasto ed approfondito, che non è un semplice documento amministrativo e non è neppure un indice di regole e comportamenti, ma bensì abbiamo adottato un atto fondamentale per un'intera comunità, una fotografia originale delle specificità del nostro territorio e delle azioni da intraprendere in caso di rischio”. 

Il piano prevede anche una fase conoscitiva per rendere note alla popolazione le procedure e le modalità di allertamento e di risposta da parte del Sistema al verificarsi di una emergenza e per informare i cittadini su quali sono i comportamenti da tenere e dove recarsi per ottenere assistenza nell’immediatezza dell’evento.

“Con l’adozione del piano – continua Berni - abbiamo concluso un percorso lungo e complesso e raggiunto un altro obiettivo che ci eravamo posti all’inizio della nostra esperienza. Quando siamo arrivati il nostro Comune non aveva un piano di protezione civile quindi possiamo dire di avere adottato il primo piano di protezione civile per il Comune di Monteroni e i suoi cittadini.  Siamo partiti dai rischi che abbiamo corso negli ultimi anni analizzando i fenomeni atmosferici che sempre più spesso si verificano e quindi come essere il più possibile preparati in queste circostanze. Il Piano include strumenti di allerta e di comunicazione e metodologie di azione preventiva fino ad arrivare alle modalità di intervento in caso di 'emergenza. Avere un piano non significa comunque mettersi al sicuro in senso assoluto ma sicuramente avere uno strumento importante in caso di necessità”.
“Questo piano – conclude il consigliere delegato Riccardo Farnetani - nasce grazie alla collaborazione con le associazioni di volontariato del territorio impegnate sul versante della  Protezione Civile, oltre che dal lavoro fatto in questi anni nel nostro Consiglio Comunale, con gli esperti di protezione civile e con i dipendenti dell’Amministrazione Comunale. Questo piano è frutto di un lungo confronto e di passaggi importanti che lo anno preceduto come i passaggi nella Commissione competente e la precedente approvazione dell’analisi del piano in Consiglio Comunale”.

Condividi